For faster navigation, this Iframe is preloading the Wikiwand page for Giardini pubblici di Cagliari.

Giardini pubblici di Cagliari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giardini pubblici di Cagliari
Il sentiero principale dei giardini
Ubicazione
StatoBandiera dell'Italia Italia
LocalitàCagliari
Indirizzolargo Giuseppe Dessì, 09123 Cagliari CA
Caratteristiche
Tipoparco cittadino
Superficie0,02 km²
Aperturadal lunedì alla domenica dalle 7 alle 20
Ingressiviale Regina Elena - largo Giuseppe Dessì, Galleria d'arte, viale San Vincenzo, viale Buoncammino
Realizzazione
ProprietarioComune di Cagliari
Mappa di localizzazione
Map
Sito web

I giardini pubblici di Cagliari sono un parco urbano del capoluogo sardo situati al confine tra il quartiere La Vega ed il quartiere Castello, il più antico della città. Sorgono su un'area che il Comune di Cagliari acquistò nel 1840, e furono edificati sotto il regno dei Savoia. Ampi poco meno di 2 ettari, ospitano l'edificio della Galleria comunale d'arte di Cagliari, che una volta era una polveriera dell'arsenale di Cagliari, e fino al 2005 erano presenti due enormi cannoni risalenti al periodo di guerra, proprio all'interno del parco. Sono presenti una sessantina di piante tutte centenarie, piante esotiche, palme, e due ficus magnoloidi di oltre 125 anni.[1]

I lavori del 2005, costati circa un milione di euro, hanno permesso di apportare diverse migliorie ai giardini, come le due vasche d'acqua con fontane, la ristrutturazione dell'antica passeggiata centrale lunga 300 metri che era andata distrutta in diverse parti e l'impianto idrico completamente nuovo.[2]

Storia

Giardini

Già agli inizi del XIX secolo si sente la necessità di creare un polmone verde a Cagliari, che ne era povera, e nel 1816 il viceré Giacomo Pes di Villamarina sceglie come adatta l'area incolta davanti alla Regia Polveriera. Nel 1822 esplode la Regia Polveriera, che viene ricostruita, secondo linee neoclassiche, su progetto di Carlo Boyl di Putifigari.[2] Nel 1840 il giardino diviene proprietà del comune, e vengono intrapresi molti lavori: viene spianata l'area, prima ricca di rocce sporgenti, e l'agronomo comunale Piccaluga inserisce nuove essenze floreali.[3] Dopo una nuova esplosione della polveriera, comincia una nuova ristrutturazione del complesso, con la ricostruzione della palazzina della Polveriera e la piantumazione di nuovi alberi, come i ficus magnolia e i ginepri. Nel 1933 viene realizzato l'interessante ingresso su viale Regina Elena, progettato da Ubaldo Badas.[2]

Note

  1. ^ idese.cultura.gov.it.
  2. ^ a b c Giardini pubblici, su comune.cagliari.it. URL consultato il 18 dicembre 2023.
  3. ^ Giardini pubblici, su cagliariverde.it. URL consultato il 18 dicembre 2023.

Voci correlate

Altri progetti

  Portale Cagliari: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cagliari
{{bottomLinkPreText}} {{bottomLinkText}}
Giardini pubblici di Cagliari
Listen to this article

This browser is not supported by Wikiwand :(
Wikiwand requires a browser with modern capabilities in order to provide you with the best reading experience.
Please download and use one of the following browsers:

This article was just edited, click to reload
This article has been deleted on Wikipedia (Why?)

Back to homepage

Please click Add in the dialog above
Please click Allow in the top-left corner,
then click Install Now in the dialog
Please click Open in the download dialog,
then click Install
Please click the "Downloads" icon in the Safari toolbar, open the first download in the list,
then click Install
{{::$root.activation.text}}

Install Wikiwand

Install on Chrome Install on Firefox
Don't forget to rate us

Tell your friends about Wikiwand!

Gmail Facebook Twitter Link

Enjoying Wikiwand?

Tell your friends and spread the love:
Share on Gmail Share on Facebook Share on Twitter Share on Buffer

Our magic isn't perfect

You can help our automatic cover photo selection by reporting an unsuitable photo.

This photo is visually disturbing This photo is not a good choice

Thank you for helping!


Your input will affect cover photo selection, along with input from other users.

X

Get ready for Wikiwand 2.0 🎉! the new version arrives on September 1st! Don't want to wait?