For faster navigation, this Iframe is preloading the Wikiwand page for Palazzo Regio (Cagliari).

Palazzo Regio (Cagliari)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Palazzo Regio
Localizzazione
StatoBandiera dell'Italia Italia
Regione  Sardegna
LocalitàCagliari
Indirizzopiazza Palazzo, 1, 09124 Cagliari CA
Coordinate39°13′09″N 9°07′02″E / 39.219167°N 9.117222°E39.219167; 9.117222
Informazioni generali
CondizioniIn uso
Inaugurazione1337
Realizzazione
Proprietariocittà metropolitana di Cagliari
L'angusto slargo di fronte al palazzo Regio e al palazzo Arcivescovile (sulla destra) nel 1854, ben prima della sistemazione di piazza Palazzo, risalente al secondo dopoguerra

Il palazzo Regio[1], chiamato anche palazzo Viceregio, è uno storico edificio di Cagliari, antica residenza del rappresentante del re durante le dominazioni aragonese, spagnola e sabauda e attualmente sede della Prefettura della Città metropolitana di Cagliari e ospita gli uffici decentrati della nuova Provincia del Sud Sardegna. Si trova in piazza Palazzo, nel quartiere Castello.

Storia

Il palazzo ha origini trecentesche e divenne sede del viceré dal 1337, per volere di Pietro IV d'Aragona[1]. Nel corso dei secoli l'edificio subì diverse modifiche e ampliamenti. Particolarmente significativi furono i restauri settecenteschi; nel 1730, ad opera degli ingegneri piemontesi de Guibert e de Vincenti fu realizzato lo scalone d'onore che conduce al piano nobile, le cui sale furono restaurate nel 1735 dal della Vallea. La facciata ovest, col portale principale in asse con lo scalone, venne sistemata entro il 1769, come si evince dall'iscrizione posta sulla lunetta della porta finestra che si apre sul balcone centrale.

Tra il 1799 e il 1815 il palazzo fu residenza ufficiale della famiglia reale e della corte[1], in esilio da Torino, occupata da Napoleone.

Nel 1885 il palazzo divenne proprietà della Provincia, che vi stabilì la sua sede di rappresentanza e curò i restauri degli ambienti interni, al fine di adeguarli alla nuova funzione. Nel 1893 iniziarono i lavori di decorazione della sala del Consiglio, ad opera del perugino Domenico Bruschi per gli affreschi e dell'Angeletti per gli stucchi. L'opera si concluse nel 1896.

Galleria d'immagini

Note

  1. ^ a b c Cagliari, Palazzo Regio, su Regione Autonoma della Sardegna. URL consultato il 13 agosto 2020 (archiviato l'8 giugno 2020).

Bibliografia

  • Salvatore Naitza. Architettura dal tardo '600 al classicismo purista. Nuoro, Ilisso, 1992. ISBN 88-85098-20-7
  • Maria Grazia Scano. Pittura e scultura dell'Ottocento. Nuoro, Ilisso, 1997. ISBN 88-85098-56-8
  • AA.VV. Il palazzo regio di Cagliari, Ilisso 2000 (PDF) [collegamento interrotto], su sardegnadigitallibrary.it.

Voci correlate

Altri progetti

Controllo di autoritàVIAF (EN236564940
{{bottomLinkPreText}} {{bottomLinkText}}
Palazzo Regio (Cagliari)
Listen to this article

This browser is not supported by Wikiwand :(
Wikiwand requires a browser with modern capabilities in order to provide you with the best reading experience.
Please download and use one of the following browsers:

This article was just edited, click to reload
This article has been deleted on Wikipedia (Why?)

Back to homepage

Please click Add in the dialog above
Please click Allow in the top-left corner,
then click Install Now in the dialog
Please click Open in the download dialog,
then click Install
Please click the "Downloads" icon in the Safari toolbar, open the first download in the list,
then click Install
{{::$root.activation.text}}

Install Wikiwand

Install on Chrome Install on Firefox
Don't forget to rate us

Tell your friends about Wikiwand!

Gmail Facebook Twitter Link

Enjoying Wikiwand?

Tell your friends and spread the love:
Share on Gmail Share on Facebook Share on Twitter Share on Buffer

Our magic isn't perfect

You can help our automatic cover photo selection by reporting an unsuitable photo.

This photo is visually disturbing This photo is not a good choice

Thank you for helping!


Your input will affect cover photo selection, along with input from other users.

X

Get ready for Wikiwand 2.0 🎉! the new version arrives on September 1st! Don't want to wait?