For faster navigation, this Iframe is preloading the Wikiwand page for Giuseppe Sartorio.

Giuseppe Sartorio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giuseppe Sartorio (Boccioleto, 2 dicembre 1854 – Mar Tirreno, 20 settembre 1922) è stato uno scultore italiano.

"Il lavoro" opera in gesso posta a Cavallirio.

Studiò a Varallo Sesia dove fu allievo dello scultore Giuseppe Antonini e all'Accademia Albertina di Torino dove fu allievo di Odoardo Tabacchi, infine frequentò l'Accademia nazionale di San Luca a Roma, dopo esservisi trasferito con sua famiglia.[1]

Lavorò a Torino, a Roma e soprattutto in Sardegna, aprendo diversi laboratori e botteghe.[2] Avvalendosi di ottimi allievi ed esperte maestranze operaie, poté soddisfare le commissioni che riceveva da ogni parte d'Italia.[3]

Tra le opere di maggior rilievo possiamo annoverare le sculture nella parrocchia di Nostra Signora a Itireddu in Sardegna, il monumento a Vittorio Emanuele II a Sassari e a Quintino Sella a Iglesias. Opere pregevoli dell'artista si trovano anche nei cimiteri monumentali di Staglieno a Genova, del Verano a Roma[1] , di Cagliari, Sassari e Ozieri.

Scomparve misteriosamente nella notte tra il 19 e il 20 settembre 1922, durante la traversata sul piroscafo “Tocra” da Olbia a Civitavecchia. Furono vagliate tre possibili piste d'indagine: disgrazia, suicidio o omicidio a scopo di rapina, ma, essendo tutte plausibili, solo dopo oltre venti anni fu dichiarata la morte presunta.[4]

  • Monumento a Luigi Laviano, cimitero monumentale, Melfi (1906/1912).[senza fonte]

Diverse lapidi, bassorilievi e statue sono presso il cimitero monumentale di Bonaria a Cagliari, nel cimitero comunale di Nuoro[7], nel cimitero monumentale di Cuglieri e in quello di Ozieri; ben 65 sue opere si trovano presso il cimitero monumentale di Iglesias.[8] Suoi lavori si trovano anche nel cimitero di Oropa presso Biella.

Ad Ozieri, tra il 1890 ed il 1900, ha realizzato l'intero apparato scultoreo della chiesa di Santa Lucia e una parte di quello della cattedrale.

Cavaliere dell'Ordine della Corona d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria
«monumento a Quintino Sella»
— Iglesias
Cavaliere dell'Ordine di San Maurizio e Lazzaro - nastrino per uniforme ordinaria
«Monumento a Vittorio Emanuele II»
— Sassari

Galleria d'immagini

[modifica | modifica wikitesto]
  1. ^ a b La Stampa - Consultazione Archivio, su archiviolastampa.it. URL consultato il 14 novembre 2015.
  2. ^ Giuseppe Maria Sartorio: la storia del Michelangelo dei morti - Casteddu Online, su castedduonline.it. URL consultato il 14 novembre 2015.
  3. ^ Giuseppe Sartorio e la scultura dell'immortalità - Eventi - Comune Cagliari News, su comunecagliarinews.it. URL consultato il 14 novembre 2015.
  4. ^ a b Walter Scudero, Giuseppe Sartorio, scultore - Un mito d'altri tempi (PDF), Torremaggiore, Verba manent, 2006. URL consultato il 14 novembre 2015.
  5. ^ Busto in ricordo dell'Ing. Felice Giordano - Wikimapia, su wikimapia.org. URL consultato il 21 ottobre 2022.
  6. ^ http://www.sardegnacultura.it/documenti/7_93_20080326163502.pdf
  7. ^ Rivivono i capolavori del cimitero comunale - La Nuova Sardegna [collegamento interrotto], su Archivio - La Nuova Sardegna. URL consultato il 14 novembre 2015.
  8. ^ Giampaolo Cirronis, Iglesias: un convegno per celebrare il centenario della morte dello scultore Giuseppe Maria Sartorio, su La Provincia del Sulcis Iglesiente, 13 ottobre 2022. URL consultato il 27 ottobre 2022.

Altri progetti

[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni

[modifica | modifica wikitesto]
Controllo di autoritàVIAF (EN1145233 · SBN SBNV084363 · GND (DE131456458
{{bottomLinkPreText}} {{bottomLinkText}}
Giuseppe Sartorio
Listen to this article

This browser is not supported by Wikiwand :(
Wikiwand requires a browser with modern capabilities in order to provide you with the best reading experience.
Please download and use one of the following browsers:

This article was just edited, click to reload
This article has been deleted on Wikipedia (Why?)

Back to homepage

Please click Add in the dialog above
Please click Allow in the top-left corner,
then click Install Now in the dialog
Please click Open in the download dialog,
then click Install
Please click the "Downloads" icon in the Safari toolbar, open the first download in the list,
then click Install
{{::$root.activation.text}}

Install Wikiwand

Install on Chrome Install on Firefox
Don't forget to rate us

Tell your friends about Wikiwand!

Gmail Facebook Twitter Link

Enjoying Wikiwand?

Tell your friends and spread the love:
Share on Gmail Share on Facebook Share on Twitter Share on Buffer

Our magic isn't perfect

You can help our automatic cover photo selection by reporting an unsuitable photo.

This photo is visually disturbing This photo is not a good choice

Thank you for helping!


Your input will affect cover photo selection, along with input from other users.

X

Get ready for Wikiwand 2.0 🎉! the new version arrives on September 1st! Don't want to wait?